Vegano, non alieno. La dolce vita veg di Gaia

polyp_cartoon_Vegan

 

Entrate su Internet. Se non avete Google come homepage, digitatelo in qualsiasi lingua voi vogliate, poi entrate nella ricerca Immagini. Scrivete ora nella barra di ricerca “Vegan Cartoon“. Ecco, questa vignetta la troverete di certo nella prima fila, insieme a tante altre più o meno simpatiche e/o taglienti.
La questione di vegani e vegetariani è intrappolata tra due estremi: gli onnivori “che se non mangi carne, dove trovi le proteine?”  e i vegetariani/vegani stessi in preda ad attacchi violenti di estremismo, misti a opere indesiderate di proselitismo. Vogliate anche il fatto che si riconoscano in una minoranza contro il resto del mondo, scattare sulla difensiva pare una reazione istintiva naturale.

Gioie e dolori della democrazia del cibo.

Continua a leggere

Annunci

Di autoproduzione contemporanea, di impegno e di quotidianità. Intervista a Manuela Conti

Da grande voglio fare la cantastorie.
Voglio raccontare ai bambini di Milano che le mele non nascono all’Esselunga, non crescono nei sacchetti di plastica e non sono tutte rosse, gialle o verdi; che anche quelle con i buchetti sono buone -anzi, lo sono di più, parola del bruco che le ha provate prima di noi. Voglio assicurare loro che Babbo Natale esiste, ma esistono anche le mucche, che non sono solo nei disegni; delle belle mucche che brucano erba e passeggiano pigre per i prati in montagna con i loro allevatori che mungono di persona il latte e ne fanno tanto formaggio.

Continua a leggere