Rosendals Trädgård -il meriggio d’oro di Stoccolma

DSC_1070

Quando racconto della Svezia, mi piace sempre partire dai suoi colori (Piccolo, breve disclaimer: si, questo post sarà in prima persona. La cotta -non poi così tanto- adolescenziale si racconta sempre in prima persona) . Mi piace insistere sulla varietà della palette, che non si riduce unicamente a scale di blu e bianco, o (permettetemelo) a cinquanta sfumature di grigio: la Svezia è anche marrone, sfumato d’arancione al profumo intenso di cannella, e scuro -quasi nero- come il caffè forte in tazza. E’ verde, tanto verde, e ancora rosa salmone e [prego, fare copia e incolla con il precedente post sul Saluhall di Stoccolma]. Non si tratta solo di uno strato di ghiaccio artico su asfalto, insomma.

Continua a leggere

Annunci